MUSEO DEL LOUVRE, COLLEZIONI

Durata file audio: 2.49
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Per aiutarti a non perdere l’orientamento ti racconto schematicamente in che modo è organizzato il Louvre. Le antichità orientali le trovi al livello 0 delle ali Richelieu e Sully e puoi ammirarci numerosi oggetti e reperti provenienti dalle prime civiltà del mondo, spaziando dalle popolazioni mesopotamiche, come sumeri, assiri e babilonesi, a quelle dell’estremo Oriente e del Sol Levante.

Nei livelli 0 e 1 dell’ala Sully hai gli oltre cinquantamila oggetti della raccolta egizia, dove imparerai tutto sulla vita e sulla concezione dell’aldilà all’epoca dei faraoni. Nello sterminato dipartimento delle antichità greche, ai livelli -1, 0 e 1 delle ali Denon e Sully, hai solo l’imbarazzo della scelta dalla Grecia preclassica alla fine dell’impero romano.

Per l’arte italica ed etrusca vai al livello 0 dell’ala Denon e hai sculture, vasi, sarcofaghi, armi, monili e arredi provenienti in prevalenza da tombe. L’arte romana la trovi nei piani 0 e 1 delle ali Denon e Sully in un percorso cronologico dalla fine della Repubblica alla caduta dell’impero.

La gloria della civiltà islamica sino al ‘700 ti viene illustrata nei piani -2 e -1, dell’ala Denon con ceramiche, boiserie, tappeti, armi e oggetti in vetro. Ai livelli 1 e 2 della medesima ala ti tuffi nell’oceano della pittura europea ripartita in cinque aree geografiche: quella francese, la più completa al mondo, con opere di Poussin, Fragonard, Watteau e dei grandi maestri dell’800. La sezione nord-europea suddivisa per centro di produzione: Germania, Paesi Bassi, Fiandre, eccetera.

Poi c’è la ricchissima collezione di pittura italiana con opere dei grandi maestri del Rinascimento e non solo. Dalla Spagna hai una compilation di capolavori che spaziano dal ‘400 all’800, e l’ultima parte è dedicata alle pitture britanniche e americane.

E non dimenticare le sezioni dedicate alle arti decorative, alle stampe e disegni e alla produzione afro-americana! E se per caso sei in vena di scultura, vai ai livelli -1 e 0 dell’ala Richelieu per intraprendere un percorso dal Medioevo al Romanticismo fra i migliori capolavori della scultura francese, mentre nell’ala Denon puoi ammirare il meglio dell’Europa, con una forte presenza spagnola e italiana: Donatello, Michelangelo, Canova...  una buona ginnastica per gli occhi ma anche per le gambe!

 

CURIOSITÀ: Ti gira già la testa? Allora tieniti forte: il Museo del Louvre è talmente grande che se tu passassi 30 secondi davanti a ciascuno degli oggetti esposti, ti ci vorrebbero quasi 3 mesi e mezzo per visitarlo completamente!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su