MUSEO DEL LOUVRE, DAVID IL GIURAMENTO DEGLI ORAZI ALA DENON SALA 75

Durata file audio: 2.37
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Jacques Louis David è la figura dominante nella pittura della sua epoca. Dotato di uno stile di esemplare chiarezza, praticamente due intere generazioni di pittori francesi tra il ‘700 e  ‘800 sono legati al suo insegnamento. Era nato a Parigi a metà del ’700 e aveva studiato a lungo in Italia, dov’era rimasto fortemente impressionato dalle opere di Raffaello e dalle testimonianze della cultura greca e latina. Queste esperienze lo spingeranno poi ad aderire agli ideali estetici e stilistici del neoclassicismo, di cui diventerà uno dei maestri indiscussi.

L’opera del nome Il giuramento degli Orazi, che stai ammirando adesso, fu il suo primo capolavoro, eseguito a 36 anni durante il suo secondo soggiorno romano; gli era stato commissionato da re Luigi XVI e fu esposto con enorme successo al “Salon”, la famosa esposizione di artisti accademici che si teneva appunto al Louvre, nelle cui sale è rimasto fin da allora.

In questa tela che costituirà a lungo un modello per la pittura storica David ci presenta un episodio famoso della storia romana, un duello all’ultimo sangue fra tre fratelli da una parte e tre fratelli dall’altra, ma lo fa in modo tale da suscitare sentimenti di attualità, come la concordia e la passione politica. Nota anche il diverso atteggiamento degli uomini-guerrieri e delle donne-spose. Al centro della scena vedi il padre degli Orazi che solleva le tre spade con un gesto solenne ed energico; le sue labbra socchiuse ti fanno capire che ha appena chiesto ai figli di pronunciare il famoso giuramento “O Roma o morte”, prima del combattimento contro i Curiazi che deciderà l’esito della guerra fra Roma e Albalonga.

I tre Orazi li puoi vedere alla sinistra del quadro, allineati, con le gambe divaricate ed il braccio destro teso, a indicare ferma decisione e comune volontà. Sul lato destro puoi constatare come l’atmosfera sia completamente diversa: qui la madre degli Orazi copre con il suo velo i due figli più piccoli, mentre la figlia Camilla, con le braccia abbandonate, appoggia la testa su quella della cognata Sabina, moglie del maggiore dei fratelli Orazi.

 

CURIOSITÀ: La cosa curiosa di questo dipinto è che fu commissionato a David da re Luigi XVI ma diventò poi un simbolo della Rivoluzione francese! L’artista non era certo coerente con le sue scelte politiche: disegnò anche un famoso schizzo di Maria-Antonietta mentre passa sul carretto che la conduce alla ghigliottina.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su