TROCADERO, Giardini

Durata file audio: 2.38
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Paolo, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo.

Oggi ti accompagnerò nella visita del Trocadéro.

I giardini del Trocadéro sono uno dei luoghi più scenografici di Parigi!

Sei davanti alla spianata monumentale di fronte alla Tour Eiffel, che dal 1889, l’anno dell’Expo per cui fu costruita, sorge maestosa al di là del Pont d'Iéna. Siamo nel XVI arrondissement, il quartiere residenziale più elegante di Parigi, fra la Senna e il parco del Bois de Boulogne. In quest’area puoi vedere molte belle case realizzate tra la fine dell’800 e l’inizio del ’900 con stili architettonici che vanno dall’Art Nouveau al Razionalismo, e noterai che molte vie e ponti hanno nomi che ricordano vittorie militari francesi.

Mentre fai una passeggiata nei giardini del Trocadéro, distesi ai lati di una lunga vasca rettangolare con fontane zampillanti, forse ti chiederai perché ci sia una spianata così vasta proprio nel quartiere più elegante di Parigi: ebbene, devi sapere che questo spazio un tempo era occupato da un immenso padiglione semicircolare che era stato costruito in occasione dell’Esposizione Universale del 1878, e poi era stato demolito, come prescriveva il regolamento. Nell’area rimasta vuota si decise di creare questi giardini.

Del resto, in quest’area le Esposizioni Universali del passato hanno lasciato molte tracce: lo stesso Palais de Chaillot, di cui ti parlerò nel prossimo file, fu costruito nell’ambito di un concorso per realizzare nuove strutture architettoniche, indetto appositamente per l’Expo del 1937, che era dedicato alle arti e alle tecniche.

Vinse il progetto di una struttura che prevedeva due ali a portici larghe e basse di forma semicircolare, messe in modo da abbracciare i giardini. Forse proprio la presenza prepotentemente “verticale” della Tour Eiffel indusse gli architetti a progettare un edificio tutto “orizzontale”, molto più lungo che alto. Per decorare gli interni e i giardini si fece un grande impiego di scultura e pittura, prevalentemente nello stile Art Déco, coinvolgendo decine di artisti.

 

CURIOSITÀ: Chaillot è un nome famoso anche nel teatro e nel cinema. L’opera La pazza di Chaillot, che racconta la lotta di una barbona contro un gruppo di banchieri, è stata prima una commedia, poi un musical, poi un balletto, e per finire un film interpretato dalla grande Katherine Hepburn.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su