VILLETTE, CITE DES SCIENCES

Durata file audio: 2.37
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Arrivato all’incrocio tra le due pensiline, puoi proseguire diritto seguendo la più lunga, oppure prendere a destra seguendo il canale.

Al centro del grande prato circolare vedrai scintillare il Geode, un enorme globo di acciaio specchiato che sembra galleggiare silenziosamente sull’acqua, come in una versione contemporanea di un dipinto di Hieronymus Bosch di cui MyWoWo ti parla in uno dei file di Madrid. Nella sua sala circolare con 400 posti potrai assistere a proiezioni indimenticabili grazie all’avvolgente tecnologia Omnimax che funziona su uno schermo di 1000 metri quadrati.

Sul fondo, circondato anch’esso dall’acqua, arrivi finalmente al grandioso palazzo che ospita la Cité des Sciences et de l’Industrie. Più che un “museo” consideralo un’esperienza interattiva, un’esplorazione guidata ed emozionante nell’universo delle scienze naturali, con escursioni nella tecnologia, nella matematica, nella medicina. Per inaugurarlo fu scelta una data significativa, il 13 marzo 1986, corrispondente all’ultimo passaggio della cometa di Halley.

Continuamente rinnovati e variati, i settori dell’esposizione si integrano e si richiamano a vicenda. Per orientarti fra le varie proposte, parti dal grande vano centrale, chiamato “Explora”, dal quale si diramano le sezioni.

Qualsiasi percorso tu decida di scegliere, non perderti assolutamente le dimostrazioni astronomiche del grande Planetario, e se hai dei bambini li farai felici nella Cité des Enfants, la città dei bambini. Questa è forse la parte più innovativa e importante di tutte: i piccoli vengono introdotti alle scienze naturali con giochi e esperienze dirette nel mondo degli animali, delle piante, dell’acqua. Puoi scegliere tra un percorso per i bimbi in età scolare e uno per i più piccoli.

Tra i padiglioni ti segnalo in particolare il Cinaxe, accanto alla Cité des Sciences. È una sala per proiezioni con supporti mobili, che può muoversi e “scuoterti” insieme alle proiezioni sul grande schermo. Ti avverto che si tratta di un’esperienza forte: gli spettacoli durano solo cinque minuti, ma ti sembreranno molti di più!

 

CURIOSITÀ: La Cité des Sciences ha ospitato una mostra dedicata a Guerre Stellari. La mostra era concepita come un viaggio nell’universo della saga: ogni sala era un pianeta e vi si proiettava il dietro le quinte di un film. Ha avuto 750.000 visitatori!

Finisce qui la nostra visita del Parc de la Villette. MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su