FÜHRERBUNKER, PRESENTAZIONE

Durata file audio: 2.41
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo, il Führerbunker.

 

Il Führerbunker è il famoso complesso sotterraneo dove trascorse gli ultimi giorni Adolf Hitler.

Purtroppo, del bunker non rimane niente. L’unico elemento che ne segna ancora la presenza è un pannello espositivo in un parcheggio lungo la Cora-Berliner Strasse. Vi puoi vedere illustrati la rete sotterranea in cui si sviluppava il bunker e gli avvenimenti che ne segnarono il destino nel dopoguerra. Infatti, per evitare che il luogo diventasse oggetto di culto da parte dei neo-nazisti, il bunker venne demolito dai Sovietici.

 

La grande struttura doveva occupare circa 250 metri quadrati di sottosuolo, in una zona compresa tra la Porta di Brandeburgo e Leipzigerstrasse. Qui il Führer si rifugiò nel gennaio del 1945, quando ormai le sorti della guerra erano segnate poiché l’Armata Rossa, l’esercito sovietico, era alle porte di Berlino. Circondato dai suoi intimi, tra i quali la sua compagna Eva Braun, Goebbels e la sua famiglia, Hitler visse nel sottosuolo gli ultimi mesi di vita.

Solo il 20 aprile del 1945, il giorno del suo cinquantaseiesimo compleanno, il Führer uscì per fare la sua ultima apparizione pubblica e consegnare la Croce di Ferro a un ragazzino della gioventù Hitleriana.

 

Il 29 aprile, quando ormai la capitale tedesca era circondata dall’Armata Russa, Hitler sposò Eva Braun e, il giorno seguente, mentre i sovietici entravano a Berlino, si tolse la vita sparandosi un colpo in testa, dopo aver ingerito una dose di cianuro. Anche la famiglia di Goebbels fu ritrovata avvelenata.

 

Ti saluto con una curiosità. Nel corso degli ultimi decenni si sono rincorse numerose leggende che volevano Hitler sopravvissuto all’assedio della città e fuggito in Sudamerica, dove molti nazisti hanno trovato rifugio dopo la seconda guerra mondiale. Esiste però un documento della Stasi, il Ministero per la Sicurezza della Repubblica Democratica Tedesca, che parla del ritrovamento del corpo di Hitler da parte dei soldati sovietici quando entrarono nel bunker. D’altro canto, un’altra versione attendibile vuole che il Führer sia stato cremato per sua stessa volontà e i resti siano stati identificati dal suo dentista che riconobbe la mascella.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su