MUSEUM OF WESTERN ART, GIARDINO RODIN

Durata file audio: 2.40
Italiano Lingua: Italiano

Ora ti parlerò di alcune delle opere di Rodin che possiamo trovare qui nel giardino d’ingresso.

Rodin nacque a Parigi nel 1840 e, sebbene inizialmente fu molto criticato per il crudo realismo delle sue sculture, col tempo ottenne un enorme successo tanto che quando morì, nel 1917, era il più importante scultore di Francia. Oggi è considerato il padre della scultura moderna perché, pur essendo partito dai temi classici, mitologici e storici, con la sua straordinaria tecnica di plasmare l’argilla è riuscito a ottenere un realismo e una penetrazione psicologica e drammatica come nessun altro prima di lui.

Comincia dalla scultura intitolata Adamo, del 1881, dove puoi notare come la figura nuda non sia scolpita per ritrarre la bellezza, ma piuttosto per rappresentare Adamo come se non avesse ancora ricevuto la vita da Dio. La scultura è influenzata dalle opere di Michelangelo che Rodin aveva visto durante un viaggio in Italia nel 1875.

Sempre nel giardino di ingresso trovi una delle sculture più famose di Rodin, I cittadini di Calais. L’opera, che ritrae sei uomini in piedi in attesa del patibolo, si ispira a un evento storico del 1346, quando Edoardo III di Inghilterra, durante la Guerra dei Cent’anni, apprestandosi a conquistare Calais, promise alla città che ne avrebbe risparmiato gli abitanti se sei di loro si fossero sacrificati. Rodin esprime nelle pose dei sei cittadini la drammaticità della situazione.

 

Di grande importanza è la Porta dell’Inferno. Nel 1880 Rodin venne incaricato dal governo francese di creare una serie di porte per il Museo delle Arti Decorative di Parigi. Fervente lettore di Dante Alighieri decise di creare una serie di bassorilievi raffiguranti la Divina Commedia. Tuttavia, in questo caso, potrai notare che nella sua creazione non riproduce i gironi infernali danteschi, ma un mondo caotico che esprime più l'inferno della mente dell'uomo, come espresso nella poesia di Baudelaire, Les Fleurs du Mal.

Nota ora il personaggio seduto sul frontone della porta, è il Pensatore, di cui, nel giardino, troverai anche una statua monumentale di cui ti parlerò meglio nel prossimo file.

 

Curiosità: Rodin lavorò anni alla Porta dell'Inferno che però non fu mai usata mentre lui era in vita.

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su