AGORA', STOA' DI ATTALO II

Durata file audio: 2.43
Italiano Lingua: Italiano

La famosa Stoà di Attalo II, lo sterminato edificio colonnato che chiude come un monumentale scenario l’Agorà, fu costruito tra il 159 e il 148 avanti Cristo dal re Attalo II di Pergamo, come dono alla città nella quale era stato educato. Quella che vedi ora però, è una ricostruzione degli archeologi americani effettuata tra il 1953 e il 1956.

La stoà, cioè il portico, era una struttura architettonica molto usata ad Atene, e nella stessa Agorà dell’età classica, ve ne erano una mezza dozzina: proteggevano da sole e pioggia, vi si aprivano negozi, ci si incontrava, si passeggiava, si discuteva di politica. Purtroppo di quelle più antiche non rimangono che pochi resti, ma era sotto i loro porticati che filosofi come Socrate e Platone scambiavano idee tra loro e coi loro seguaci, e fu qui che Socrate venne processato.

Nessuno dei portici dell’Atene classica aveva però queste incredibili dimensioni: 116 metri di lunghezza, 20 di larghezza, 13 di altezza e addirittura due piani, che invece sono tipici della città di Pergamo, in Giordania, e dell’età ellenistica. Anche le Stoà classiche però, spesso mescolavano lo stile dorico e ionico come avvenne qui. 

Ogni piano di questo edificio aveva due corridoi e ventuno camere che fiancheggiavano il muro occidentale e che erano adibite soprattutto a negozi; pensa! una sorta di mercato o di centro commerciale antico che ha funzionato sino al 267 dopo Cristo, quando venne distrutto dagli Eruli, una popolazione germanica che saccheggiò Atene.

Oggi qui si ospita il Museo dell’agorà che ti consiglio assolutamente di visitare perché, attraverso numerosi reperti, ti permette di ricostruire la storia e la vita di questa piazza 2500 anni fa. Non perderti l’orologio idraulico, strumento usato per misurare la lunghezza dei discorsi degli uomini politici, che non erano meno loquaci di quelli attuali, e gli ostraka, cioè i frammenti di terracotta sui quali i membri del tribunale incidevano i nomi dei cittadini che proponevano di esiliare.

 

 

Curiosità: Anche il fratello di Attalo II, Eumene II, aveva costruito ad Atene una Stoà simile a questa, vicino al tempio di Dionisio sul pendio dell’Acropoli, andata però perduta.

Finisce qui la nostra visita all’Agorà. MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su