PINACOTECA AMBROSIANA, INTRODUZIONE

Durata file audio: 1.42
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Eleonora la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo.

Oggi ti accompagnerò nella visita dell’Ambrosiana.

L’Ambrosiana è una delle collezioni d’arte più raffinate di Milano!

 

A brevissima distanza dal Duomo ma in una zona della città più tranquilla, il palazzo dell’Ambrosiana ti affascinerà soprattutto per la splendida Pinacoteca, con alcuni dei più commoventi capolavori della pittura che si trovano a Milano. 

 

Il vasto edificio sorge proprio sull’area del Foro, che era il centro amministrativo di Milano in epoca romana: se hai tempo, dopo la pinacoteca, puoi fare un salto alla cripta nel sottosuolo della chiesa del Santo Sepolcro, dove potrai vedere i resti della pavimentazione di età imperiale.

 

Quello dell’Ambrosiana fu un "progetto culturale", come si direbbe oggi, ideato e realizzato nei primi decenni del '600 dal cardinale Federico Borromeo. Puoi capire da solo fino a che punto questo progetto fosse innovativo per l'epoca se consideri che l'Ambrosiana è stata la prima biblioteca del mondo aperta al pubblico, il più antico museo italiano e la prima accademia di belle arti di Milano. Insomma, l'Ambrosiana è la custode dell’anima antica della città, come dichiara il nome stesso, derivato naturalmente da sant'Ambrogio.

 

 

CURIOSITÀ: Tra i tanti oggetti curiosi esposti nel museo c’è anche una teca di cristallo che contiene una ciocca dei capelli biondi di Lucrezia Borgia, la nobildonna vissuta nel 500 che diventò celebre per la sua bellezza pericolosa che ha ispirato poeti di tutto il mondo.

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su