SANTA MARIA DELLE GRAZIE, IL CENACOLO - INTRODUZIONE

Durata file audio: 1.51
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Paolo, la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo.

Oggi ti accompagnerò nella visita di Santa Maria delle Grazie e del Cenacolo.

Santa Maria delle Grazie ospita il Cenacolo, uno dei tesori d’arte più famosi del mondo!

 

Qui ammirerai l’Ultima Cena, che fu dipinta da Leonardo da Vinci nel refettorio del convento domenicano di Santa Maria delle Grazie. Purtroppo, per ragioni di conservazione, l’ingresso è limitato a gruppi ristretti, che non possono rimanere nel Cenacolo per più di un quarto d’ora. Perciò, se non vuoi rischiare di fare una coda molto lunga, ti consiglio di prenotare l’accesso. In ogni caso, vivrai un'esperienza indimenticabile.

 

Anche se ti sembrerà di entrare in un edificio autonomo, il dipinto di Leonardo fa parte integrante del complesso del convento, che visiteremo assieme più tardi. L'Ultima Cena si trova infatti nel refettorio, una sala rettangolare semplice e spaziosa dove i frati pranzavano e dove spesso veniva ospitato il duca di Milano Ludovico Sforza detto il Moro.  

Il duca aveva addirittura deciso che il suo monumento funebre avrebbe dovuto essere ospitato nella chiesa: per questo la fece ingrandire e decorare con grande sfarzo, coinvolgendo i migliori artisti della sua corte, tra cui appunto il grande Leonardo da Vinci.

 

CURIOSITÀ: I lavori del Cenacolo, un’opera che un pittore “normale” avrebbe portato a termine nel giro di qualche mese, si prolungarono per ben tre anni, dal 1494 al 1497. I poveri frati domenicani si ritrovarono così per diversi anni ad avere la loro sala da pranzo ingombrata dai ponteggi!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su