REGGIA DI CASERTA, PARCO

Durata file audio: 2.42
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Il palcoscenico del Teatro di corte, costruito da Vanvitelli, è organizzato in modo tale da potersi aprire offrendo la vista sul parco, che è sempre stato considerato parte irrinunciabile del progetto della reggia. Da qui godi uno scenario ben diverso dall’edificio immenso e un po’ severo: un paradiso verde immerso nella luce di una fantastica natura mediterranea, con preziosi inserti di scultura e di architettura. Il parco è talmente vasto che è attraversato perfino da una linea di autobus, che può alleggerirti almeno parzialmente le lunghe ma splendide escursioni a piedi.

Il parco è organizzato intorno a un corso d’acqua che scorre in un canale rettilineo di circa tre chilometri in leggera salita, alle spalle della facciata della reggia, ed è ornato di cascate, di statue e di fontane.

Il giardino rettangolare che si trova subito dietro la facciata posteriore, detto “parterre”, è organizzato secondo le regole del giardino alla francese, sul modello di Versailles, con aiuole regolari e viali che disegnano percorsi geometrici. Nelle parti laterali viceversa è già ispirato al nuovo concetto di parco “all’inglese”, con gruppi di alberi, prati e macchie verdi che appaiono spontanee e naturali. In fondo, sulla sinistra, trovi il bacino della Peschiera grande, che serviva a fornire alla cucina di corte sempre pesce fresco.

La rotonda della Fontana del Canestro ti porta al ponte di Ercole. Da qui prende avvio una grandiosa scenografia di piante e acque, alimentate dalla meravigliosa cascata rifornita dall’acquedotto Carolino.

Costeggiando la Peschiera Superiore, arrivi alla cascata dei Delfini. Oltre un lungo prato ti aspetta la grandiosa Fontana di Eolo, con 29 statue dei venti, disposte su rocce artificiali. Salendo ancora lungo una stretta vasca con sette rapide, approdi alla Fontana di Cerere e poi alla Fontana di Venere e Adone. Ma il vero colpo di scena è la Grande Cascata, dove due grandi vasche raffigurano Il bagno di Diana e Atteone trasformato in cervo. E se ti volti indietro vedrai un fantastico panorama dei Campi Flegrei e del Golfo di Napoli.

 

CURIOSITÀ: La Reggia di Caserta è stata usata come location per il palazzo reale della regina Amidala in La Minaccia fantasma, e poi della regina Jamila in L’attacco dei Cloni, capitoli della saga di Star Wars, nonché in Mission Impossible 3 con Tom Cruise.

Finisce qui la nostra visita della Reggia di Caserta. MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su