LE MERAVIGLIE A TAVOLA PALERMO, INTRODUZIONE

Durata file audio: 3.25
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto alle meraviglie della cucina palermitana.

Le specialità palermitane per eccellenza appartengono al cibo di strada come il panino con la milza, cioè con fette di milza e polmone di vitello fritte nello strutto: lo trovi schiettu, semplice, o maritatu con scaglie di caciocavallo o ricotta. Oppure le panelle, frittelle salate di farina di ceci e le crocchè, crocchette fritte di patate, che possono anche essere inserite in un panino. Infine le Arancine, una palla di riso impanato e fritto, farcito generalmente con ragù, piselli e caciocavallo, oppure dadini di prosciutto cotto e mozzarella filante.

Un buon pranzo invece comincia col più tipico antipasto di Palermo: la Caponata, ovvero melanzane a pezzetti fritte e poi cotte in un sugo di pomodoro agrodolce, con sedano, capperi, cipolla e olive verdi schiacciate. Puoi trovare anche il Mussu e carcagnòlu, ovvero frattaglie di manzo bollite poi condite col limone, o l'Insalata di Arance e Sarde. Il Mussu e carcagnòlu fanno però più parte della categoria del cibo di strada che trovi in tantissimi chioschetti in quasi tutta la città prevalentemente nella parte storica e nei quartieri popolari.

Tra i primi ti segnalo i caratteristici Anelletti al forno, cioè una pasta a forma di anello condita con un ragù di carne trita, pomodoro e piselli e poi passati al forno. Molto diffusa è anche la Pasta con le Sarde, spaghetti conditi con sarde, pinoli e finocchietto. Se sei vegetariano non perderti la Pasta chî vròcculi arriminàti, con cavolfiore, pinoli, uva passa e pan grattato.

Il secondo palermitano per eccellenza sono probabilmente le Sarde a Beccafico, cioè al forno, arrotolate intorno a un composto di pan grattato, aglio e prezzemolo tritati, uva sultanina, pinoli, sale, pepe e olio d’oliva.  Puoi provare anche l’Arrosto impanato alla palermitana, che non è un arrosto ma una cotoletta passata nell’olio d’oliva e nel pan grattato e poi fritta.

Non perderti infine i dolci: i famosi Cannoli siciliani, ripieni di ricotta, la Cassata, una torta di pan di Spagna, pasta di mandorle, ricotta e canditi, e la Frutta di Martorana, pasta di mandorle e zucchero confezionata a forma di frutta. 

 

Curiosità: Lo sai che il dolce più venduto al mondo è nato a Palermo? Si deve infatti al cuoco palermitano Francesco Procopio dei Coltelli l’invenzione del gustosissimo gelato!

La città è ricca di gelaterie che producono in forma artigianale il gelato, ce ne sono di tutti i tipi e per tutti i gusti. Se sei un amante del gusto pistacchio ti suggerisco di puntare decisamente su quello grezzo di Raffadali che ha ingaggiato una bella sfida con quello più famoso di Bronte.

 

Che dire… Buon appetito! 

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su