MUSE, VISITA PRIMA PARTE

Durata file audio: 2.54
Italiano Lingua: Italiano

Il percorso espositivo del MUSE si sviluppa in altezza: visitandolo scoprirai che ogni piano è dedicato ad un aspetto diverso dell’ecosistema trentino, dai ghiacciai delle vette alpine alla vita nei boschi, dalla geologia delle Dolomiti agli albori della storia dell’umanità, sino all’evoluzione della vita sul nostro pianeta.

La tua visita inizia al quarto piano, con un’esposizione interamente dedicata alle caratteristiche geologiche e biologiche dell’ambiente alpino. Prima, se vuoi, puoi accedere alla terrazza panoramica posta al quinto piano e ammirare la straordinaria vista a 360 gradi sulla valle dell’Adige: uno spettacolo indimenticabile.

A darti il benvenuto al quarto piano trovi uno spazio multivisione lungo 10 metri che ti consente di vivere l’esperienza di essere in volo sulle Alpi. I ghiacciai ne rappresentano certamente uno degli aspetti più complessi e affascinanti. Pensa che per illustrarti la loro formazione e le caratteristiche più importanti, il MUSE ne ha addirittura ricostruito uno in ghiaccio vero.

Come in natura, anche qui i margini del ghiacciaio ti rivelano un inaspettato luogo di vita in cui alcuni animali hanno trovato il loro habitat naturale, nonostante le condizioni estreme. Se vuoi scoprire la straordinaria capacità di adattamento delle specie che vivono ad alta quota, presta attenzione anche alle installazioni multimediali che completano questa sezione.

 

Dopo aver visitato il quarto piano metti in pausa e recati al terzo.

 

Qui ti attende il percorso di un sentiero di montagna virtuale, da cui potrai assistere allo straordinario miracolo della biodiversità del paesaggio alpino. Al MUSE scoprirai inoltre fotografie, superfici virtuali interattive e un’accattivante installazione di animali tassidermizzati, ovvero imbalsamati in modo da sembrare vivi.

Le installazioni del “Labirinto della biodiversità alpina” ti permetteranno di partecipare attivamente alla scoperta di ben 26 ambienti naturali diversi con la loro straordinaria ricchezza animale e vegetale.

Sempre a questo piano, non dimenticare di esplorare i tavoli di approfondimento dedicati alle sorprendenti strategie che permettono agli animali di adattarsi alle diverse condizioni e alle diverse stagioni per sopravvivere.

 

Curiosità: sappi che nessuno degli animali imbalsamati presenti al MUSE è stato ucciso allo scopo di essere esposto qui. Si tratta di animali morti naturalmente che sono stati trovati e donati al museo per favorirne lo studio.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su