MUSE, VISITA SECONDA PARTE

Durata file audio: 3.09
Italiano Lingua: Italiano

La tua visita prosegue ora al secondo piano del Muse, dove vedrai numerosi reperti di rocce, fossili e minerali che si alternano a esposizioni multimediali dedicate alla storia geologica delle Alpi.

Il complesso rapporto tra uomo e natura trova ampio spazio nella sezione dedicata allo sfruttamento delle risorse del sottosuolo da parte dell’uomo. Chiude l’esposizione una sezione dedicata ai disastri naturali, con particolare attenzione alle tecnologie che possono aiutare a prevenirli.

 

Dopo aver visitato questo piano, metti in pausa e riavvia al primo piano.

 

Qui è possibile compiere un affascinante viaggio attraverso la storia. Si inizia con i primi segni di presenza umana sulle Alpi e si prosegue scoprendo le diverse fasi del mondo preistorico, dall’uomo di Neanderthal all’Homo Sapiens, dall’introduzione dell’agricoltura e dell’allevamento nel Neolitico, alle grandi innovazioni tecnologiche dell’Età della pietra. Riproduzioni estremamente realistiche di uomini preistorici coinvolti in azioni quotidiane, permettono di sperimentare quanto fosse difficile la vita ogni giorno e quindi la straordinaria capacità di adattamento dei nostri antenati.

A chiudere l’esposizione, in questo piano trovi una sezione dedicata agli effetti negativi della presenza umana sull’ambiente, con una particolare attenzione rivolta alla sfida della sostenibilità.

Conclusa la visita del primo piano, recati al piano seminterrato, assicurandoti di non perdere la cosiddetta galleria “hands-on” in cui potrai testare, in modo semplice e divertente, alcuni fondamentali principi della scienza di base, attraverso una ventina di postazioni interattive.

Dopo aver esplorato quest’area, recati al piano meno 1. Quest’ultimo spazio espositivo del museo, è interamente dedicato all’evoluzione della vita sulla Terra, testimoniata da fossili, scheletri e animali imbalsamati. Piante senza foglie né fiori, insetti privi di ali, rettili preistorici e dinosauri sono solo alcuni degli esseri viventi che hanno abitato sul pianeta Terra prima della comparsa dei mammiferi, cui è dedicata un’ampia sezione.

 

Prima di lasciare il museo, non perderti la galleria dedicata al DNA e la serra tropicale in cui è stato ricostruito l’ambiente della foresta pluviale dei Monti Udzungwa, in Tanzania.

 

Curiosità: nel museo potrai ammirare numerosi scheletri di dinosauro tra i quali il grande Dilophosaurus, grande predatore antenato del T-Rex e il Kaatedocus, dinosauro estintosi 155 milioni di anni fa.

 

Finisce qui la nostra visita al MUSE: MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un'altra Meraviglia del Mondo!

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su