CANALI, SINGEL MERCATO DEI FIORI

Durata file audio: 2.48
Italiano Lingua: Italiano

Un buon punto di partenza, quasi obbligato per una passeggiata lungo i canali di Amsterdam, è la riva del Singel, lungo la quale si trovano numerosi edifici antichi costruiti durante l’epoca d’oro olandese, ovvero il Seicento.

Al numero 3 del Singel trovi la casa più stretta del mondo: pensa, è larga solo poco più di un metro.

Devi sapere inoltre che in quest’area si trova il leggendario quartiere a luci rosse di Amsterdam ed al numero 225 puoi trovare il più famoso bordello olandese, lo Yab Yum, chiuso però nel 2009.

Procedendo fino al numero 411, trovi la splendida Vecchia Chiesa Luterana, risalente al 1632, e quasi accanto, ci sono la biblioteca dell’Università di Amsterdam e, poco dopo, il visitatissimo Museo delle Torture.

Esattamente sul lato opposto del Museo c’è il Mercato dei fiori, che puoi raggiungere attraversando il Ponte Konigsplein, largo quasi come una piazza, che è il più grande della città.

Il mercato dei fiori, Bloemenmarkt, è uno dei luoghi imperdibili se si visita Amsterdam. I negozi di fiori e bulbi si susseguono uno dopo l’altro, in parte lungo la riva, ma soprattutto sulle chiatte ancorate lungo la via d’acqua. In qualunque stagione, è un trionfo di colori e di profumi, con esperti venditori pronti a dare consigli in molte lingue. Si possono comperare a prezzi molto convenienti piante e fiori, come grandi mazzi di tulipani multicolori, ma gli acquisti più frequenti e facilmente trasportabili sono sacchetti di bulbi di tulipani, narcisi e iris. Sebbene Amsterdam sia la città dei tulipani, devi sapere che questi fiori sono originari della Turchia.

Continuando lungo la riva, raggiungi Muntplein, dove il Singel si ricongiunge col fiume Amstel. Qui puoi vedere la famosa Munttoren, un’antica torre in mattoni costruita nel 1480, che faceva parte delle mura medioevali. La Torre fu ricostruita in seguito a un incendio nel Seicento e venne sormontata da un prezioso carillon a campane nel 1668 che suona ogni domenica dalle due alle tre. La struttura attuale si deve a lavori eseguiti alla fine dell’Ottocento. 

 

Curiosità: Nel Seicento in Olanda si scatenò una vera e propria corsa all’acquisto di tulipani rari che portò alla rovina intere famiglie per una crisi finanziaria legata al suo commercio.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su