CANALI, STORIA PRIMA PARTE

Durata file audio: 2.54
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo: i canali di Amsterdam.

 

I Canali sono l’immagine inconfondibile di Amsterdam. Devi sapere che la capitale olandese infatti è costruita su 90 isole, divise da una rete di canali artificiali lunga oltre cento chilometri e attraversata da 1281 ponti, grazie ai quali si è guadagnata il soprannome di Venezia del Nord.

 

Fino alla fine del Cinquecento, Amsterdam era un’isola di forma ovale, protetta da mura di mattoni, che sorgeva sull’estuario del fiume Amstel, sbarrato da una diga, circondata da un lungo canale che funzionava anche da fossato: il Singel.

 

All’inizio del Seicento però l’Olanda divenne una grande potenza economica grazie all’autonomia nazionale, ai successi della flotta della Compagnia delle Indie e a un’espansione coloniale e commerciale straordinaria. Così Amsterdam crebbe e si trasformò in una città popolosa, abitata da ricchi finanzieri, mercanti, imprenditori e meta di numerosi immigrati.

Nel 1609 l’urbanista Hendrick Staets propose allora un ambizioso programma di ampliamento urbano: il “Grachtengordel”, ovvero la cintura dei canali, che fece di Amsterdam la più grande città, pianificata interamente da un architetto dell’Europa nord-occidentale.

 

Prendendo come riferimento il vecchio canale Singel, ne vennero disegnati tre concentrici, intitolati uno ai “gentiluomini”, l’Herengracht, uno all’imperatore, il Keysergracht, ed il terzo a un principe, il Prinsengracht: una scelta di nomi sorprendente per la capitale di una repubblica che vantava la prima vera borghesia del nord Europa! Devi sapere, però, che la scelta di questi nomi altisonanti serviva a stimolare gli investimenti immobiliari da parte dei benestanti.

 

Il piano prevedeva: l'interconnessione dei canali lungo i raggi; un insieme di canali paralleli nel quartiere di Jordaan, principalmente per il trasporto di merci, ad esempio la birra; la conversione del canale perimetrale già esistente, il Singel, da uno scopo difensivo allo sviluppo residenziale e commerciale; e la costruzione di più di cento ponti.

 

 

Curiosità: Lo zar di Russia Pietro il Grande, che in gioventù aveva lavorato nella costruzione delle navi in Olanda, ammirava a tal punto il sistema dei canali di Amsterdam che, quando modernizzò San Pietroburgo, fece costruire in città tre canali concentrici sul modello di quelli olandesi.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su