QUARTIERE A LUCI ROSSE, DINTORNI

Durata file audio: 2.46
Italiano Lingua: Italiano

Ai margini del “quartiere a luci rosse” si trovano alcuni importanti edifici storici, che hanno segnato pagine significative della storia di Amsterdam.

Lungo il Damrak, la vivace strada che conduce alla stazione centrale e corrisponde al bacino interrato del porto antico, sorge l’inconfondibile mole di mattoni rossi della Borsa. L’attuale palazzo, costruito tra il 1898 e il 1903, è un capolavoro di Hendrik Berlage, architetto e designer protagonista della stagione del “modernismo”, lo stile eclettico del passaggio tra Otto e Novecento. Berlage ha progettato infatti un palazzo improntato alla praticità e alla semplicità, ma lasciando affiorare ricordi dell’architettura medievale.

Oggi la struttura ospita un centro culturale, con spazi per conferenze ed esposizioni. Molto gradevole è il caffè, decorato con dipinti murali di Jan Toorop, nello spirito dell’art nouveau.

A pochi passi di distanza, verso il canale interno, appena al di là della Oude Kerk, ti consiglio di visitare il piccolo, ma interessantissimo, Amstelkrig Museum, situato in un palazzetto del Seicento, che conserva perfettamente l’atmosfera della vita quotidiana e domestica di una famiglia benestante del “Secolo d’oro”.

Dopo aver visitato gli ambienti arredati al pian terreno e al primo piano, ti consiglio di salire lungo una stretta scala interna di legno dove entrerai in una sorprendente chiesa segreta, ricca di decorazioni.

Devi sapere che la tollerante Olanda del Seicento, a maggioranza calvinista, permetteva che si professassero altri riti, ma senza fare propaganda e senza funzioni pubbliche. La soffitta del palazzetto venne così adibita a chiesa cattolica nel 1663. Gli spazi ristretti sono magistralmente utilizzati, grazie all’uso di balconate laterali.

Al limite del quartiere, la scenografia urbana è costituita dalla spettacolare Stazione Centrale, eretta nel 1889 da Pierre Cuypers, autore anche del Rijksmuseum. L’ampio edificio è un’eclettica combinazione di motivi rinascimentali e barocchi che nasconde le soluzioni tecniche moderne.

I due orologi sulle torrette della facciata ti segnalano uno l’ora e l’altro la direzione del vento.

 

 

Curiosità: Amsterdam è una città molto aperta alla cultura in ogni sua forma, tanto che puoi trovare un museo dedicato al profilattico ed uno, molto interessante, legato all’evoluzione del sesso nella società!

 

Finisce qui la nostra visita del quartiere a luci rosse: MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un'altra Meraviglia del Mondo!

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su