BUCKINGHAM PALACE, VISITA

Durata file audio: 2.44
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Devi sapere che il palazzo reale prende nome dal duca di Buckingham, che all’inizio del ‘700 costruì una semplice residenza di mattoni rossi. Nel 1762 fu acquistato da re Giorgio III come residenza per la consorte, la regina Carlotta, che lo arricchì di arredi e opere d’arte provenienti da altri palazzi reali. Ma fu il suo successore Giorgio IV a trasformarlo nella residenza ufficiale della famiglia reale, che prima abitava al Saint James’s Palace. Del rifacimento neoclassico resta la parte posteriore, verso i giardini, e la bella facciata interna a portico e loggia. La regina Vittoria fece poi chiudere il giardino con le due ali laterali per aumentare il numero di sale. Infine, alla vigilia della Prima Guerra Mondiale la parte anteriore fu completamente ristrutturata.

Come puoi vedere, il palazzo ha un corpo centrale leggermente avanzato, ed ha ai lati due facciate simmetriche. Al centro, sull’arco di accesso al cortile, vedi il balcone da cui si affaccia la famiglia reale, sormontato dal pennone con il “Royal Standard”, la bandiera ufficiale.

Tra appartamenti privati, locali di servizio e saloni di rappresentanza, Buckingham Palace conta oltre settecento sale; se sei a Londra ad agosto e settembre puoi visitarne una ventina, le cosiddette State Rooms. L’idea di aprirle al pubblico è stata della regina, che voleva raccogliere i fondi per restaurare il castello di Windsor, danneggiato da un incendio nel ‘93. Le State Rooms danno sui giardini; ne fanno parte il salotto blu, il salotto bianco, la sala dei banchetti e la sala della musica. Nella quadreria sono esposti alcuni capolavori della raccolta privata della famiglia reale, fra cui la più importante collezione mondiale di dipinti di Canaletto. Nell’attuale Sala del Trono, decorata da tappezzerie rosse con stucchi bianchi e rose dorate, vedrai i due troni gemelli realizzati per l’incoronazione della regina Elisabetta II nel 1953.

Tutto l’anno puoi invece visitare le scuderie neoclassiche, dove sono parcheggiate le carrozze e le automobili della corte, e la Queen’s Gallery, dove si allestiscono mostre temporanee per esporre opere delle collezioni reali.

 

CURIOSITÀ: Alcuni anni fa nel palazzo è stato costruito un bunker contro il pericolo del terrorismo islamico. Il Sunday Times ha scritto che il bunker era costato caruccio agli inglesi: un milione di sterline!

Finisce qui la nostra visita di Buckingham Palace. MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a una nuova Meraviglia del Mondo!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su