HYDE PARK, KENSINGTON GARDENS

Durata file audio: 2.39
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

I giardini di Kensington fanno tutt’uno con Hyde Park, anche se ne sono separati dal punto di vista amministrativo, e come Hyde Park hanno un impianto settecentesco. Sicuramente anche a te evocheranno la figura di Peter Pan, il personaggio letterario che dalla sua comparsa nel 1902 ha conosciuto una fama planetaria anche grazie ai film, ai cartoni animati e agli spettacoli musicali che ha ispirato. La sua statua la puoi scorgere sulla sponda del Long Water, che divide Hyde Park dai giardini di Kensington.

Al centro dei giardini puoi vedere uno stagno rotondo, chiamato Round Pond, risalente alla prima metà del ’700. Man mano che ti avvicini al palazzo reale di Kensington incontri varie statue di sovrani inglesi, fra cui la regina Vittoria, che vi nacque e fu sempre affezionata a questi giardini e al quartiere circostante. All’estremità meridionale del giardino riconosci a colpo d’occhio il baldacchino neogotico dell’Albert Memorial, fatto erigere da Vittoria in ricordo dell’amato consorte Alberto, che la lasciò vedova a 42 anni. Se ti avvicini alla sua sagoma snella e sormontata da una guglia appuntita, ci scopri un’incredibile ricchezza di decorazioni, con centinaia di figure scolpite. Pensa che durante la Seconda Guerra Mondiale la statua del re fu ricoperta da una patina nera per impedire che la sua doratura diventasse un facile bersaglio per i bombardamenti aerei.

Dietro l’Albert Memorial percorri la Flower walk, viale rettilineo tra aiuole fiorite, e poi prendi il Broad walk, un viale largo quindici metri da dove godi delle viste più belle sul palazzo e sull’interno dei giardini reali.

Anche se Kensington Palace è ancora in parte abitato da membri della famiglia reale, puoi visitarne la parte più significativa. Costruito alla fine del ‘600, è stato abitato dai re inglesi fino al trasferimento a Buckingham Palace. All’interno trovi molte sale sontuose, e nella King’s Gallery puoi ammirare eccellenti dipinti seicenteschi, o sognare sulla collezione di abiti da cerimonia di regine e principesse dalla metà del ‘700 ad oggi, compresi i dodici di Lady Diana. Non perderti la bella Orangerie, la serra invernale per le piante di agrumi, con la sua elegante sala da tè.

 

CURIOSITÀ: Hai un’anima romantica? Sappi che puoi far scrivere una dedica amorosa su una panchina di Hyde Park, dove resterà impressa nel legno per molto tempo!

Finisce qui la nostra visita di Hyde Park. MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su