HYDE PARK, VISITA

Durata file audio: 2.43
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Ti consiglio di entrare nel parco dal suo ingresso tradizionale, il Grand Entrance, maestoso portico neoclassico ottocentesco a colonne scanalate con un grande arco al centro e due minori ai lati. Lo ha progettato lo stesso architetto del Wellington Arch, che celebra la vittoria del duca di Wellington su Napoleone a Waterloo. Originariamente destinato ai giardini del Palazzo di Buckingham, è stato poi spostato all’Hyde Park Corner, e per l’occasione la statua di Wellington a cavallo che ne decorava la parte alta è stata sostituita da una più generica quadriga della Pace.

Hyde Park è abbastanza vasto da ospitare anche grandi kermesse musicali come il Live Aid del 2005, con un pubblico di oltre 200.000 persone.

Certamente meno numerosi sono gli spettatori che vedrai assistere alle performances domenicali dello Speakers’ Corner, l’angolo degli oratori, in un’area un tempo utilizzata per le esecuzioni capitali, quasi all’estremità opposta rispetto alla Grand Entrance. È un’istituzione ormai storica questa tribuna all’aperto che permette a chiunque, anche a te se lo desideri, di esprimere in pubblico la propria opinione su qualsiasi tema, anche non politico. Pensa che la libertà di parola in questo punto del parco risale addirittura alla seconda metà dell’800, quando fu sancito il Park Regulamentation Act per evitare manifestazioni non autorizzate.

Ma il centro focale del parco è la Serpentine. Questo laghetto settecentesco dalla forma allungata ospita ogni Natale la Peter Pan Cup, una gara di nuoto per… eterni ragazzi, dove puoi vedere concorrenti ultrasessantenni che oltre che sfidarsi tra loro sfidano anche il freddo e l’età. Ma rispetto al passato, oggi le acque della Serpentine sono più pulite, dopo la radicale bonifica delle Olimpiadi del 2012, quando ha ospitato le prove di nuoto di fondo in acque libere.

Vicino alla Serpentine puoi trovare ristoranti e bar, oltre alla lunga fontana realizzata in onore di Lady Diana e inaugurata dalla regina Elisabetta in segno di riconciliazione tra la famiglia reale e la memoria della sfortunata principessa.

Salendo verso nord, la Serpentine si restringe nel bacino chiamato the Long Water. A un’estremità ti segnalo una bella scultura di Henry Moore, mentre non lontano dalla punta nord puoi visitare il cimitero per gli animali domestici, inaugurato nel 1880 dal levriero della duchessa di Cambridge.

 

CURIOSITÀ: Durante la Seconda Guerra Mondiale, per ovviare alla grave privazione alimentare sofferta dalla popolazione di Londra, una parte di Hyde Park fu trasformata in campo di patate.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su