THE TUBE, CARATTERISTICHE

Durata file audio: 2.47
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

La metropolitana di Londra la puoi utilizzare senza interruzione tutto l’anno con una sola eccezione: il giorno di Natale. Recentemente il servizio delle linee Central e Victoria nei  fine settimana è stato portato a ventiquattro ore su ventiquattro.

Sono più di un miliardo gli ingressi registrati ogni anno dalla rete dell’Underground: se si considerano i singoli viaggiatori, tra residenti, turisti, pendolari, si arriva a circa ventotto milioni di persone. Con cifre simili, come puoi immaginare, può capitarti facilmente di trovare la metropolitana sovraffollata. In casi particolari di manifestazioni popolari come partite di calcio o eventi musicali certe stazioni vengono addirittura chiuse, per evitare i pericoli derivanti dalla calca. Pensa che nelle ore di punta si arriva a registrare l’enorme densità di quattro persone per metro quadrato.

La metropolitana è famosa per la sua efficienza e puntualità: nell’improbabile eventualità che il tuo ritardo sia maggiore di un quarto d’ora, sappi che hai diritto al rimborso del biglietto - peraltro costoso!

Stazioni e carrozze non hanno particolari caratteristiche estetiche, come avviene in altre città: in compenso, la grafica è un capolavoro assoluto, e viene studiata e imitata da oltre un secolo come modello di chiarezza e leggibilità.

Il simbolo inconfondibile della metropolitana è il roundel, il cartello indicatore col nome della stazione, composto da un vistoso cerchio rosso attraversato da una barra blu con la scritta in bianco, ovvero i colori della bandiera nazionale. Il simbolo fu ideato ai primi del ’900, e all’inizio nella barra centrale era scritta semplicemente la parola “Underground”. Fu l’artigiano Edward Johnston a disegnare apposta i caratteri tipografici, che prendono il suo nome, per scrivere i nomi delle singole stazioni.

Sempre a proposito di grafica, con il ramificarsi delle linee e delle stazioni diventava sempre più difficile orientarsi. Nel 1933 fu introdotta una semplificazione schematica delle linee che usava i colori per identificare a colpo d’occhio i percorsi e distorceva leggermente l’esattezza topografica per ottenere una maggiore visibilità. Il roundel, i caratteri Johnson e la mappa disegnata da Beck formano tuttora l’immagine grafica coordinata della popolarissima e indispensabile Tube.

 

CURIOSITÀ: Le linee della metropolitana di Londra sono dotate di collegamento Wi-Fi, ma non è possibile usare il telefono, per problemi tecnici non ancora risolti.

Finisce qui la nostra visita alla metropolitana di Londra. MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su