WESTMINSTER ABBEY, TOMBE

Durata file audio: 2.48
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Percorrendo tutta la navata destra, arrivi al braccio trasversale in cui, fin dal ‘400, i grandi uomini di cultura anglosassone sono sepolti o commemorati con monumenti. Nel cosiddetto Angolo dei Poeti/Poets’ Corner riposano letterati come Dickens, Tennyson e Kipling, mentre sono soltanto celebrati grandi letterati la cui tomba è altrove, come Shakespeare, Shelley, Byron e molti altri. Vedrai anche monumenti dedicati a musicisti e grandi attori, come Laurence Olivier, una delle ultime personalità del mondo artistico e culturale che sono state inumate qui, nel 1989.

Adesso vai verso il centro della chiesa. Tra la navata centrale e il coro non potrai non notare un’elaborata transenna neogotica realizzata all’epoca dei lavori di risistemazione della zona più sacra di Westminster, il “santuario” in cui vengono incoronati i sovrani inglesi. L’altare maggiore, dove puoi vedere una riproduzione a mosaico dell’Ultima Cena, risale al primo ‘800, così come il tramezzo, la cancellata e i sedili del coro, mentre il magnifico pavimento a mosaico di tessere dorate e di marmi colorati, opera di un marmista romano, è della seconda metà del ’200. Ti segnalo anche le belle tombe a baldacchino di personaggi della dinastia Lancaster.

Sul lato sinistro hai il “corridoio degli uomini di Stato”, con le tombe dei Primi Ministri ottocenteschi. Da qui puoi cominciare a percorrere il corridoio che gira intorno all’altare maggiore. Al centro una scala ti porta alla cinquecentesca Cappella di Enrico VII, chiamata anche “Lady Chapel”, perché è dedicata alla Vergine Maria. È una delle più ardite e fantasiose realizzazioni dello stile gotico: guarda come sono affascinanti le ramature delle volte a forma di ventaglio, sorrette dai pilastri a fascio! A sinistra puoi visitare la tomba della regina Elisabetta I, morta nel 1603, e in fondo trovi l’Angolo degli Innocenti/Innocents’ Corner, che contiene commoventi tombe di bambini della dinastia reale.

Nella chiesa puoi ammirare anche opere di artisti del Rinascimento italiano: sull’altare un dipinto del veneto Bartolomeo Vivarini, e la bella tomba di Enrico VII e della moglie Elisabetta di York, di uno scultore fiorentino cinquecentesco.

Attraversando una passerella moderna arrivi alla tomba del fondatore della chiesa, Edoardo il Confessore, e puoi vedere la Coronation Chair, il trono di quercia dove siedono i sovrani d’Inghilterra durante l’Incoronazione.

 

CURIOSITÀ: Sotto la Coronation Chair è rimasta per sette secoli la pietra “Stone of Scone”, simbolo del regno di Scozia. È stata restituita a Edimburgo solo nel 1996.

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su