CASA MUNICIPALE, PRESENTAZIONE

Durata file audio: 2.36
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo, la Casa Municipale.

 

La Casa Municipale è stata realizzata liberando l’area da edifici ormai degradati, tra il 1905 ed il 1912, dove prima sorgeva il palazzo della Corte, residenza dei re tra 1383 e il 1485, demolito nei primi del ‘900. Concepita come luogo di svago e di cultura, con ristoranti, teatri, sale da gioco o di riunione, è un capolavoro dello stile Secese, ovvero la versione boema dell’Art Nouveau che prede il nome dalla Secessione proclamata dagli artisti cechi nei confronti degli stili precedenti.

Non casualmente, il palazzo e la sua decorazione sono un’impresa collettiva dei migliori artisti boemi dell’epoca, fra i quali il grande Alfons Mucha, autore di decorazioni nell’atrio di ingresso e nella “sala del sindaco”. Il mosaico, chiamato Omaggio a Praga, sopra l’ingresso è invece opera di Karel Spillar.

 

La Casa Municipale è una vasta varietà di materiali e colori, con affreschi, vetrate, statue, composizioni di piastrelle, mosaici e arredi d’epoca che ha il suo culmine all’interno nella spettacolare Sala Smetana, dedicata al grande compositore boemo e che ospita concerti e manifestazioni culturali.  Qui si è tenuto anche il primo incontro tra Vazlak Havel e la delegazione del partito comunista allora al potere nel 1989.

 

La Casa Municipale si trova a fianco alla porta delle Polveri, dominata dalla poderosa Torre delle Polveri, da non confondere con quella al Castello, dove si dice ci fosse il laboratorio di Alchimia di Rodolfo II.

La monumentale costruzione, solenne quasi come un arco trionfale di ingresso alla capitale, è stata semidistrutta dall’assedio prussiano nel 1757 e poi utilizzata come deposito di esplosivi, per essere ripristinata nell’Ottocento con un restauro integrativo. Si può salire sulla terrazza panoramica e godere così di una veduta completa sulla Città Vecchia.

 

Ti saluto con una curiosità: La Casa Municipale all’epoca della sua inaugurazione era all’avanguardia anche per i suoi aspetti tecnologici: 28 ascensori elettrici ed idraulici, un sistema di aerazione con comando a distanza, posta pneumatica, una moderna centrale telefonica, e una cucina dotata di macchina per fare il ghiaccio e cella frigorifera.

 

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su