PIAZZA CITTA' VECCHIA, MUNICIPIO E OROLOGIO ASTRONOMICO

Durata file audio: 2.41
Italiano Lingua: Italiano

Il Municipio della Città Vecchia è uno dei monumenti più noti di Praga. E’ un insieme di edifici aggregati nel corso dei secoli intorno al solido fusto di pietra scura dell’alta torre trecentesca su cui si trova il celeberrimo orologio astronomico, tra i quali si distingue la casa rinascimentale con la finestra a triplice apertura sormontata dalla scritta “Praga caput regni”.

All’interno si possono visitare numerosi ambienti come la cappella trecentesca e le sale con decorazioni di diverse epoche, dal medioevo al 1900. Suggestive sono le antiche cantine, che formano un tortuoso labirinto sotterraneo utilizzato a lungo come prigione. Uno spettacolare ascensore, realizzato nel 1999, conduce invece alla galleria panoramica sotto il tetto.

 

Il Municipio è celebre soprattutto per il suo orologio astronomico, irresistibile attrazione da più di seicento anni, che occupa una nicchia tardo gotica su un lato della torre, arricchita da un balconcino e da diverse sculture. Il meccanismo originario risale al 1410, e per l’epoca era uno straordinario prodigio tecnico. Rinnovato più volte tra il quattrocento e il cinquecento e restaurato di recente, l’orologio presenta due quadranti sovrapposti. Quello superiore ha varie lancette e scandisce le ore, la posizione del sole, della luna e dello zodiaco. Quello inferiore segna i simboli dello Zodiaco abbinati ai lavori nei diversi mesi dell’anno.

L’orologio è noto per la processione di figurine che si affacciano alle due finestrelle in alto, sotto il baldacchino, allo scoccare di ogni ora, dalle 9 alle 21: lo spettacolo dura appena due minuti. Lo scheletro accanto al quadrante principale rovescia la clessidra e dalle due finestrelle compaiono le statue dei dodici Apostoli. Le attuali figure sono state realizzate da un costruttore di marionette nel 1945, per sostituire quelle originali distrutte durante il nazismo.

 

Curiosità: sul bordo esterno dell’orologio sono utilizzati i caratteri gotici antichi per indicare l’ora secondo quello che viene chiamato il vecchio metodo boemo, o ora italiana, e cioè dividendo la giornata in 24 ore e partendo dal tramonto, come avviene anche nell’orologio di San Marco a Venezia.

 

Finisce qui la nostra visita alla piazza della Città Vecchia di Praga. MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su