LE MERAVIGLIE A TAVOLA MOSCA, Introduzione

Durata file audio: 2.38
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Barbara la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ai meravigliosi sapori della cucina di Mosca.

Devi sapere che la Russia è il più vasto paese del mondo, con una ricchissima cucina legata alle sue numerose provincie. Qui a Mosca quindi, avrai la possibilità di assaggiare un’infinità di specialità.

Gli antipasti sono numerosissimi. Il più diffuso è la famosa insalata russa, qui chiamata insalata Olivier, preparata con verdure bollite condite con abbondante maionese. È amatissima anche la Šuba, insalata composta da aringhe in salamoia ricoperte da strati di patate, carote, cipolle e barbabietola condite con maionese.

Un antipasto più raffinato sono i Blini, simili a piccoli pancake, serviti con salmone o caviale. Si possono trovare anche a colazione accompagnati da confettura o frutta.

Come primi in Russia vengono servite soprattutto zuppe: ce n’è un’infinità! Ti consiglio la Shchi o zuppa di cavolo che potrai trovare in oltre 1.000 varianti, con funghi, salmone, lenticchie, maiale e tanti altri ingredienti. La zuppa più famosa è però il Boršč, a base di barbabietole e carne di manzo dal caratteristico colore bordeaux.

 

Un altro primo popolare sono i Pelmeni, ravioli di origine tartara, ripieni di carne macinata di maiale, sebbene la versione originale preveda il montone, e che puoi trovare in brodo o conditi con varie salse.

Tra i secondi ti segnalo il Plov, riso accompagnato da carne e verdure, di origine uzbeka, che è uno dei piatti più diffusi, e soprattutto il Kholodets, pezzi di maiale o vitello in gelatina, conditi con spezie e verdure e serviti con rafano, mostarda o aglio macinato e panna acida.

Puoi provare anche i Golubzy, deliziosi involtini di cavolo, un piatto di origine ucraina molto amato durante l'inverno.

Come dessert non perderti le tradizionali Syrniki, pancake fritti a base di ricotta mescolata a uova e farina. Le trovi con uvetta e tante altre farciture come carote, mele, pere o noci. Una vera delizia per il palato!

 

Ti saluto con una curiosità: devi sapere che l’insalata russa è nata nel 1860 proprio a Mosca, ma non da un cuoco russo, bensì da un cuoco di origine belga, Lucien Olivier, che lavorava all’Hotel Ermitage.

 

 

Che dire… Buon appetito.

 

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su