PARCO TSARITSYNO, Presentazione

Durata file audio: 2.58
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandra, la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto a una delle meraviglie del mondo, il Parco Tsaritsyno.

Il magnifico Parco Tsaritsyno con l’annesso Grande Palazzo avrebbe dovuto essere la residenza estiva di Caterina la Grande, imperatrice di Russia dal 1762 al 1796. Infatti, il nome di questo meraviglioso posto deriva dal termine “tsaritsa” che significa zarina.

Devi sapere che nel 1775 l’imperatrice si innamorò a prima vista di quest’area verde e, dopo averla acquistata, incaricò l’architetto Vasily Bazhenov di edificarle una reggia. Non si sa esattamente cosa andò storto, fatto sta che, a lavori quasi ultimati, Caterina decise di demolire tutto e di ripartire da zero, avvalendosi di un altro architetto, Matvey Kazakov.

Probabilmente il progetto non era nato sotto una buona stella, perché per la seconda volta non si riuscì ad ultimarlo, stavolta a causa della morte dell’imperatrice.

Purtroppo nessuno dei successori si interessò alla tenuta che cadde in disuso per circa due secoli. Fu il governo russo, all’inizio del nuovo millennio, ad intuire il potenziale di questo luogo portandolo finalmente al completamento.

Gli edifici principali sono il Grande Palazzo ed un edificio secondario, ad esso collegato da una galleria. Il complesso è un riuscito connubio di diversi stili perfettamente fusi, dal barocco russo al gotico, dal classico all’arabo. Vicino sorge la cosiddetta “Casa del pane”, destinata alle cucine, che spesso ospita mostre temporanee e concerti.

Oggi questo è uno dei parchi più amati da moscoviti e turisti, sia per gli splendidi edifici, sia per l’immensa area verde, ricca di ponti, laghetti e serre.

In qualunque stagione il parco ti svela un diverso aspetto del suo fascino, sia quando è coperto da una bianca coltre di neve che gli conferisce un aspetto fiabesco, sia quando in estate si riempie di vita grazie anche alle tante attività che si possono svolgere, come il noleggio di pedalò o barchette per attraversare i laghetti.

Proprio al centro di uno di questi laghetti puoi tra l’altro ammirare una splendida fontana musicale.

 

Ti saluto con una curiosità: pensa che nel parco puoi perfino trovare un gruppo di sepolture appartenenti alla tribù degli Vjatiči risalenti a quasi mille anni fa.

 

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su