PEDRERA, ESTERNO

Durata file audio: 2.31
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Paolo, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto a una delle meraviglie del mondo.

Oggi ti accompagnerò nella visita della Casa Milà.

La Casa Milà è uno dei luoghi più favolosi di Barcellona!

Casa Milà, detta anche Pedrera, è uno dei capolavori più ammirati del geniale architetto catalano Antoni Gaudí, quello della “Sagrada Familia”.

Fra altre residenze in stile modernista, la Pedrera occupa il posto d’onore al centro del cosiddetto “Quadrat d’Or”, la zona più elegante di Barcellona per le residenze dell’alta borghesia di fine ’800. Sei sul lato destro dell’elegante Passeig de Gràcia, un viale lungo quasi un chilometro e mezzo con isolati regolari ad angoli smussati, al quale MyWoWo ha dedicato una presentazione a parte.

Devi sapere che la Pedrera fu commissionata a Gaudí nel 1906 dal ricco uomo d’affari Pedro Milà i Camps in vista del suo matrimonio, e fu portata a termine nel giro di cinque anni. Sai perché Gaudí abbandonò il cantiere prima della fine della costruzione? Perché la signora Milà si lamentava del fatto che i muri erano tutti curvi!

Adesso osserva con attenzione la facciata: Gaudí amava ispirarsi alla natura, e spesso le sue architetture ti fanno pensare a sculture o a scene di paesaggio in movimento. Qui per esempio le linee ondulate della facciata, col loro susseguirsi di rientranze e di sporgenze, ricordano quasi delle dune di sabbia: è come se la facciata fosse increspata da un vento leggero. Inoltre noterai che Gaudí ha riunito due edifici adiacenti creando un’unione di curve tra le due facciate come solo lui sapeva fare. Le finestre ti appaiono incastonate nelle onde di pietra che separano i piani, mentre i balconi sembrano formati da intrecci di nastri di ferro. Quasi per compensare l’aspetto della facciata, Gaudí ha disegnato i comignoli con totale libertà e divertimento, tanto che oggi si visita la terrazza della Pedrera come una mostra di scultura contemporanea all’aperto o come se sul tetto fossero atterrati degli alieni bizzarri ma benevoli. Casa Milà è stata inserita dall’Unesco nella lista dei luoghi Patrimonio dell’Umanità.

 

CURIOSITÀ: Se la terrazza di Casa Milà ti sembra familiare, sappi che il grande regista Antonioni ci ha ambientato una scena del film Professione reporter, con Jack Nicholson e Maria Schneider.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su