PLAZA MAYOR, INTRODUZIONE

Durata file audio: 1.50
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Eleonora, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto a una delle meraviglie del mondo.

Oggi ti accompagnerò nella visita di Plaza Mayor.

Plaza Mayor è uno dei luoghi più armoniosi di Madrid!

È lunga ben 129 metri e larga 94. Se sei riuscito a non farti distrarre dai vari ritrattisti, saltimbanchi, soffiatori di bolle di sapone o manichini di toreri e ballerine, sei arrivato nel punto migliore per poter apprezzare la scenografica monumentalità di questa piazza, a cominciare da questa bella statua realizzata da artisti italiani al principio del ʼ600.

Quando alla fine del ʼ500 il re Filippo II trasferì la capitale del suo regno da Toledo a Madrid, affidò a Juan de Herrera il compito di trasformare l’antica e modesta cittadina in una capitale sfarzosa e moderna. Il progetto urbanistico partì proprio da qui, sul terreno occupato dall’antica piazza del mercato. La plaza Mayor fu inaugurata nel 1620, dopo soli tre anni di lavori, nel giorno della beatificazione di San Isidro, patrono di Madrid.

Da allora la piazza fu per ben tre volte devastata da altrettanti incendi, e assunse il suo aspetto attuale solo al principio del ʼ700, grazie a Juan de Villanueva, che ne disegnò il tracciato cercando di rispettare, per quanto possibile, i progetti dei suoi predecessori. Del resto, tieni presente che il clima torrido di questa città l’ha sempre esposta facilmente al rischio delle fiamme. 

CURIOSITÀ: Durante i giorni della Festa di San Isidro, patrono della città, si organizzano concerti ai quali tutti i madrileni possono assistere gratuitamente.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su