STAZIONE ATOCHA, INTRODUZIONE

Durata file audio: 2.07
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

 

Ciao, sono Emiliano, la tua guida personale, e insieme a My WoWo ti diamo il benvenuto a una meraviglia del mondo.

Oggi ti accompagnerò nella visita della stazione di Atocha.

La Estación de Atocha è uno dei luoghi più curiosi di Madrid!

Sei nella plaza Emperador Carlos V, che i madrileni chiamano familiarmente plaza de Atocha. Sulla destra, dall’alto, puoi ammirare la facciata originaria di questa storica stazione. La Estación de Atocha nacque a metà ’800, quando fu inaugurata la prima linea ferroviaria della capitale, da Madrid a Aranjuez, per l’uso quasi esclusivo della regina Isabella II e del suo seguito.

Quando il padiglione fu raso al suolo da uno dei tanti incendi che divampavano così spesso a Madrid, venne sostituito da una nuova stazione, che fu inaugurata nel 1892 con il nome di Stazione del Mezzogiorno. Aveva una grandiosa volta principale, lunga più di 150 metri e sostenuta da una impressionante struttura in ferro.

Nel 1992, esattamente un secolo dopo la prima inaugurazione, dopo lunghi lavori di rinnovamento, la stazione è rinata a nuova vita insieme al primo treno aerodinamico dell’alta velocità che è partito per Siviglia, dove si teneva l’Expo universale.

 

Adesso metti in pausa e vai al piano terra della stazione.

 

No, non sei vittima di un miraggio o di un’illusione ottica: il piano terra dove ti trovi adesso è dominato da una scenografica volta di ferro e di cristallo che ospita e protegge un vero e proprio giardino tropicale. Se vuoi osservare questa meraviglia imprevista nel suo insieme ti consiglio di salire la prima rampa di gradini, portandoti accanto alla scultura che raffigura un “agente commerciale”.

 

CURIOSITÀ: Il giardino botanico della stazione contiene circa 7000 piante tropicali avvolte da nubi di umidità, tra cui vivono migliaia di tartarughe che si riposano o nuotano placidamente nelle torbide acque circostanti.

 

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su