HOLOCAUST MEMORIAL, PRESENTAZIONE

Durata file audio: 2.53
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo, l’Holocaust Memorial, uno dei monumenti in memoria dell’Olocausto più toccanti al mondo.

L’Holocaust Memorial è stato inaugurato nel 1990 con una celebrazione cui ha partecipato anche Elie Wiesel, scrittore di origine ebraica sopravvissuto all’Olocausto che ha lottato per i diritti umani tanto da ricevere il Premio Nobel per la Pace nel 1986.

Preparati ora ad essere coinvolto emotivamente nel vortice di figure che esprimono il loro dolore e il loro tormento.

Stando alle intenzioni del suo progettista, l’architetto e scultore Kenneth Treister, questo monumento deve svolgere diverse funzioni: prima di tutto, ovviamente, commemorare le vittime del genocidio, ma parallelamente anche servire a confortare i sopravvissuti e fare in modo che nessuno possa dimenticare.

La muratura esterna è caratterizzata, come puoi vedere, da pietra di Gerusalemme in tinta rosata. Una serie di pannelli in granito nero ti racconta i principali eventi che portarono all’ascesa e al potere da parte di Hitler nel 1933 sino alla tragedia del secondo conflitto mondiale e alla caduta del Führer.

Raggiungi quindi l’accesso a un corridoio. Puoi notare come il varco sia dominato da una stella di David da cui entra luce, il cui passaggio è impedito, al centro, dal campeggiare del termine razzista “Jude” (che in tedesco significa “ebreo”).

Il tunnel è composto da muri in pietra spezzati da lame di luce; sopra di essi sono incisi i nomi dei campi di sterminio. Se senti un crescente senso di claustrofobia, non preoccuparti. Il soffitto diminuisce a poco a poco di altezza per evocare il senso di perdita della propria identità provato dagli ebrei perseguitati.

A questo punto esci in un grande spazio circolare delimitato da un muro e collocato nel bel mezzo di un laghetto. Al centro della piazza emerge con prepotenza dal suolo un enorme avambraccio in bronzo, sulla cui mano è impresso un numero a ricordare quelli che venivano tatuati nei campi di concentramento, mentre decine di prigionieri terrorizzati tentano in ogni modo di arrampicarsi a esso.

 

Ti saluto con una curiosità: Miami Beach è uno dei luoghi degli Stati Uniti col maggior numero di Ebrei e ricordi quanti ne furono sterminati in Europa a causa del Nazismo? 6 milioni, un numero… da non dimenticare….

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su