LINCOLN CENTER, SECONDA PARTE

Durata file audio: 2.35
Italiano Lingua: Italiano

La struttura della Lincoln Center Plaza rappresenta una delle poche eccezioni all’urbanismo newyorchese, dove le piazze sono spesso dei meri incroci di strade. Ciò è dovuto al fatto che il giovane architetto Harrison, al ritorno dal suo anno di studio a Roma, decise di riproporre nella city una piazza che ricordasse il Campidoglio. Non so se noti la somiglianza… comunque c’è anche chi dice che questo spazio, circondato da edifici monumentali in marmo travertino, evoca più l’estetica dell’EUR di Roma che quella resa celebre da Michelangelo.

Avvicinati ora alla Revson Fountain. Questa fontana, costruita da Philip Johnson, fu all’epoca quella tecnologicamente più avanzata della metropoli, e, dopo il restyling del 2009, ha addirittura migliorato il suo primato. Se non ci credi, torna qui di notte, quando alla ritmica danza dei getti d’acqua si unisce quella delle luci: ti sembrerà di stare a Las Vegas, davanti all’hotel Bellagio, con l’unica differenza che tra i flutti apparirà la sagoma di un edificio totalmente differente: il Metropolitan Opera House.

Prova ora a immaginarti questo famoso teatro lirico, percepibile attraverso i cinque grandi archi della facciata, illuminato dai lampadari in cristallo e i murales di Chagall tutt’intorno...

Con la sua struttura e, soprattutto, con la sua programmazione lirica farebbe ombra a chiunque, inclusi i suoi prestigiosi angeli custodi, il David H. Koch Theater, alla sua destra, storica sede del New York City Ballett, e il David Geffen Hall, ex Avery Fisher Hall, alla sua sinistra, sede della Orchestra Filarmonica della città.

 

Curiosità: I nomi degli edifici del Lincoln Center cambiano con una certa frequenza in funzione dei vari sponsor. È quanto è successo, ad esempio, con l’ex New York State Theatre, ora ribattezzato come David H. Koch Theatre in onore del magnate del petrolio che finanziò la sua ristrutturazione. Tale nome, per contratto, dovrà rimanere vigente almeno cinquant’anni; dopodiché la famiglia godrà del diritto del primo rifiuto per qualsiasi futura ridenominazione.

Finisce qui la nostra visita al Lincoln Center: MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

 

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su