WALL STREET, VISITA

Durata file audio: 2.42
Italiano Lingua: Italiano

All’angolo tra Wall Street e Broad Street t’imbatterai nell’emblematico Palazzo della Borsa costruito nel 1903.

Dato che dopo gli attentati dell’11 Settembre, per motivi di sicurezza, non è più possibile visitarne l’interno, puoi solo limitarti, con la dovuta distanza ad ammirarne la facciata, caratterizzata dalle sei colonne corinzie, da un elaborato frontone con figure allegoriche e dalle immancabili bandiere statunitensi.

Sulla tua sinistra, invece, quasi cercando di farsi spazio tra gli elevati edifici che lo circondano, potrai vedere la neoclassica Federal Hall, un monumento commemorativo in marmo bianco che volutamente ricorda il Partenone e che fu edificato sulle ceneri dell’originario Campidoglio di New York. Qui, infatti, per la prima volta si riunì il Congresso degli Stati Uniti d’America mentre George Washington, nel 1789, prestò giuramento come Presidente. Potrai ritrovarti a tu per tu con questo illustre personaggio, o meglio, con la sua statua di bronzo, proprio ai piedi della scalinata che precede il colonnato d’ingresso al museo alloggiato al suo interno e dedicato alla storia del Paese a stelle e strisce.

 

Ora metti in pausa e avvicinati al Trump Building.

 

Devi sapere che questo grattacielo, costruito in stile art-déco negli anni Trenta del secolo scorso per la Banca di Manhattan, fu per un brevissimo periodo il più alto del mondo, svettando con la sua originale sommità oltre i 280 metri di altezza. Negli anni Novanta l’immobile venne acquistato dal magnate Donald Trump, il quale lo ribattezzò con il proprio nome, come facilmente deducibile dall’iscrizione a caratteri cubitali che campeggia sulla facciata principale!

Curiosità: Forse ti starai chiedendo dove si trova il cosiddetto “Toro di Wall Street” che, nel 1989, si materializzò davanti al palazzo della Borsa. La pesante scultura di bronzo, dopo essere stata ritirata, venne successivamente trasferita, per volere popolare, nel vicino parchetto del Bowling Green. Se vuoi scattare la classica foto vicino al toro, sappi che dovrai fare anche i conti con “Fearless Girl”, la statua posta a pochi passi dal toro rappresentante un’intrepida ragazzina che, con il suo atteggiamento di sfida, simboleggia la disparità delle condizioni lavorative tra l’uomo e la donna.

Finisce qui la nostra visita di Wall Street: MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

 

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su