HIRSHHORN MUSEUM, SCULPTURE GARDEN

Durata file audio: 2.16
Italiano Lingua: Italiano

Il piccolo giardino che si trova di fronte all’Hirshhorn Museum attraversando la Jefferson Avenue, è un luogo davvero incantevole.

Disseminate tra alberi e fiori, puoi ammirare alcune delle sculture più interessanti dell’arte contemporanea. La più spettacolare è senza dubbio la Torre di Aghi dello scultore americano Kenneth Snelson. Alta diciotto metri, è composta solo da tubi di alluminio e cavi d’acciaio, e se ti chiedi come riesca a stare in piedi col vento, la spiegazione è in un complicato principio fisico chiamato Tensegrity, e sviluppato dall’ingegnere americano Buckminster Fuller.

 

Se ci vai sotto e guardi in alto potrai riconoscere il disegno della Stella di Davide, ma lo scultore usa spesso una stella a sei punte nelle sue opere, senza alcun significato simbolico.

 

Non perderti l’Albero dei desideri di Yoko Ono, il solo rimasto dei dieci che la moglie di John Lennon ha piantato in città durante il Festival dei fiori nel 2007.

È ispirato alla tradizione giapponese di affidare la realizzazione di un desiderio a un arbusto e ti verrà offerta carta e penna se anche tu vorrai appenderci un biglietto.

 

Ti consiglio di vedere le due opere in bronzo dell’arista francese August Rodin: una intitolata “L’Uomo che cammina”, un’inquietante statua in bronzo di un giovane nudo in marcia senza braccia e testa, e la seconda la famosissima, “I cittadini di Calais”, che ritrae sei uomini in piedi in attesa del patibolo.

 

La celebre composizione si ispira a un evento storico risalente al 1300 quando Enrico III di Inghilterra, durante la guerra dei cent’anni con la Francia, apprestandosi a conquistare Calais, promise alla città che ne avrebbe risparmiato gli abitanti se sei di loro si fossero sacrificati.

Le espressioni e le pose delle sei statue restituiscono appieno la drammaticità della situazione.

 

Di questa opera esistono 12 fusioni realizzate dallo stampo originale, ma la composizione delle sei figure è sempre diversa.

 

Curiosità: i sei volontari ebbero salva la vita perché la Regina di Inghilterra, temendo che la loro condanna portasse sventura al figlio che aveva in grembo, intervenne a loro favore.

 

Finisce qui la nostra visita dell’Hirshhorn Museum: MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento ad un'altra Meraviglia del Mondo!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su