SCHLOSS CHARLOTTENBURG, SCHLOSSGÄRTEN

Durata file audio: 2.50
Italiano Lingua: Italiano

A Nord il castello di Charlottenburg si apre su un enorme parco, una delle mete preferite dai berlinesi per passeggiare e fare pic-nic.

Questo immenso spazio aperto è allestito in parte come giardino “alla francese”, incentrato sulla simmetria e animato da sculture e giochi d’acqua, e in parte come parco naturale “all’inglese”, seguendo cioè dettami più liberi, in una natura che si presenta più selvaggia sebbene curata.

La prima porzione del parco fu progettata nel 1697 e andò allora a rappresentare il primo giardino in stile francese mai realizzato in Germania. Successivamente, all’inizio dell’Ottocento, l’architetto ambientale Peter Joseph Lenné ampliò lo Schlossgarten con l’aggiunta dell’area “all’inglese”, tenuta a bosco, dove vialetti e sentieri conducono alla scoperta di stagni, prati e radure.

 

Nascosti nell’immensità di questa natura lussureggiante, trovi il sobrio Mausoleo, il raffinato Padiglione Nuovo e il delizioso Belvedere.

 

Il primo, come dice il termine stesso, non è altro che il luogo preposto alla sepoltura di alcuni membri della famiglia Hohenzollern. In particolare, venne edificato da Heinrich Gentz nel 1810 per volontà del re Federico Guglielmo III che voleva collocare qui la sepoltura dell’amata moglie Luisa. Nel corso del tempo il piccolo edificio, in stile neoclassico accolse anche le spoglie di altri membri della famiglia reale, tra cui quelle del Kaiser Guglielmo I e di sua moglie Augusta.

 

Il Belvedere, un grazioso palazzetto sormontato da una cupola, fu costruito nel 1788. L’esterno, colorato di bianco e verde menta, si conclude in alto con un gruppo di fanciulli che reggono una composizione floreale. Oggi vi puoi vedere all’interno una preziosa collezione di porcellane.

 

Il Neuer Pavillon, progettato dal noto architetto Schinkel per Federico Guglielmo III, conserva una piccola esposizione di dipinti, fra cui, ti segnalo, alcune opere del grande maestro del romanticismo Caspar David Friedrich.

 

Curiosità: Devi sapere che proprio all’interno delle sale del Belvedere si svolgevano le riunioni del leggendario ordine segreto dei Rosacroce, sviluppatosi in Germania a partire dal Seicento, di cui Federico Guglielmo II fu un affiliato.

 

Finisce qui la nostra visita del castello di Charlottenburg: MyWoWo ti ringrazia e ti dà appuntamento a un’altra Meraviglia del Mondo!

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su