CASTELLO DI SAN GIORGIO, MUSEO E CASTELLO

Durata file audio: 2.40
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo, il Castello di San Giorgio.

Questo antico Castello, costruito nel primo Medioevo e ampliato fino al 1600 dai Genovesi come fortezza difensiva, è stato interamente restaurato: ne potrai così ammirare l’antica struttura architettonica e le magnifiche sale.

Al suo interno trovi il Museo Civico Ubaldo Formentini. Fondato nel 1873 e collocato qui da pochi anni, ripercorre con numerosi preziosi reperti, compresi attrezzi dell’età del ferro, sculture romane, vasellami e monete, la ricca storia della città e dei suoi dintorni, dall’età della pietra sino al tardo Medioevo.

La sezione più particolare è quella che mostra le Statue Stele, simili ad altre ritrovate in Europa, che ritraggono esseri umani in modo molto stilizzato e che risalgono a ben 5000 anni fa.

Devi sapere che queste statue, molto probabilmente, erano sistemate come divinità protettrici fuori dagli abitati e dalle necropoli. Però nessuno ha mai scoperto la loro reale funzione e soprattutto quale popolazione le abbia scolpite, diffondendone l’uso dal Portogallo sino all’Ucraina, in siti che però distano anche migliaia di chilometri uno dall’altro. Quelle che vedi qui provengono dalla Lunigiana, nell’entroterra di La Spezia.

Conclusa la visita al Museo, prima di uscire, non perderti il magnifico panorama sul golfo e sulla città che si gode dalla torre del Castello.

Se non l’hai già fatto, nel raggiungere il Castello, ti consiglio di percorrere a piedi via 27 marzo fino al centro città. Potrai così ammirare la zona dove, tra fine Ottocento e inizio Novecento, sono stati costruiti i palazzi più belli della città, in stile neo rinascimentale, barocco e soprattutto liberty. La passeggiata ci porta in Piazza Verdi, dove trovi gli archi dello scultore francese Daniel Buren e prosegue sino ai bellissimi giardini ottocenteschi, che custodiscono numerose palme centenarie, curiosissime aiuole e ti conduce infine sul lungomare.   

 

Ti saluto con una curiosità: Pensa che con un decreto del 26 ottobre 1609, i Genovesi stabilirono che il custode del castello, che doveva essere un nobile, non poteva mai uscire all'esterno della fortezza, pena la morte.

Che assurda trovata! Non credi?

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su