PORTOVENERE, INTRODUZIONE

Durata file audio: 2.38
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo, Portovenere, patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Questo splendido paese, fondato dai Liguri nel 500 avanti Cristo, assunse il nome di Portus Veneris durante il periodo romano, perché sul suo promontorio sorgeva un tempio dedicato a Venere, la dea della bellezza nata dalla spuma del mare.

Entra nel borgo antico da piazza Bastieri, in prossimità delle mura medievali e della torre di Guardia, e percorri il carruggio caratterizzato da case a torre molto strette. La suggestiva passeggiata ti conduce sino alla punta del promontorio sul quale sorge la magnifica Chiesetta di San Pietro che risale al 1198. L’interno in gotico genovese a strisce bianche e nere è stato costruito tra il 1256 e 1277 e noterai le differenze tra la vecchia struttura e la costruzione successiva. La chiesetta ha anche un curiosissimo balconcino da dove puoi ammirare l’Isola Palmaria che si trova di fronte.

All’esterno invece puoi salire su una loggia in stile gotico da cui si gode un altro incantevole panorama e da dove puoi vedere il Castello dei Doria, la famiglia che ha governato Genova e di cui Portovenere è stata un possedimento.

Ti consiglio di arrampicarti fino al castello lungo la ripida scalinata. La fortezza risale ai primi del 1100 ed era circondata da un fossato con un ponte levatoio del quale potrai riconoscerne facilmente le tracce. Il castello e le torri sono aperte al pubblico.

Scendendo verso il mare, invece, cerca il bellissimo Santuario della Madonna Bianca, costruito nel 1098. Anche se è stato rimaneggiato nel ‘400 e ‘500, a causa di incendi e di saccheggi, vedrai che l’interno è davvero suggestivo.

Non perderti poi l’affollata passeggiata lungo il mare costellata di bar e ristoranti, e frequentata da numerosi VIP che attraccano coi loro favolosi yacht al porticciolo.

 

Ti saluto con una curiosità: A fianco alla chiesa di san Pietro trovi la grotta Byron, una caletta dove il poeta era solito fare il bagno. Si dice che Byron attraversò a nuoto l’intero golfo da Portovenere a Lerici, ma forse è solo una leggenda.

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su