VILLA GIULIA, EDIFICIO

Durata file audio: 2.40
Autore: STEFANO ZUFFI E DAVIDE TORTORELLA
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Valentina, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo.

Oggi ti accompagnerò nella visita del museo di Villa Giulia.

Villa Giulia è il museo di Roma più immerso nel verde!

Complimenti, hai scelto un’accoppiata vincente: un museo dedicato a un tema fascinoso e appassionante come l’antica e misteriosa civiltà degli Etruschi, e insieme un luogo di assoluto splendore come Villa Giulia, capolavoro del Rinascimento. Subito fuori dalla cerchia delle mura aureliane che recingono il centro storico di Roma, ai margini dell’incantevole parco di Villa Borghese, Villa Giulia nasce come casa di campagna di papa Giulio III, che cercava un posto degno del suo rango, da destinare a svaghi e feste.

Fu costruita nel 1551 con la collaborazione del Vasari e la specialissima consulenza di Michelangelo. Fai caso al netto contrasto fra l’austera facciata rivolta verso la città, che appare come un blocco rigido e squadrato, e l’effetto scenografico dei tre cortili che si aprono sul giardino interno. Fra la villa e il giardino, nel quale sono state ricostruite alcune tombe etrusche, si apre un elegante spazio semicircolare con una fontana circondata da sculture, che era il luogo prediletto dal papa per la rinfrescante presenza dell’acqua inserita in un contesto di grande bellezza. Si tratta del famoso ninfeo, che nell’antichità era un tempio o una fontana dedicati alle ninfe protettrici dei fiumi: uno dei temi dell’architettura classica utilizzati più spesso nelle ville e nei giardini rinascimentali. Quello di Villa Giulia è disposto su tre piani con loggiato ed è arricchito da un pavimento a mosaico e da quattro statue con funzione di colonne. L’idea di integrare armoniosamente l’interno e l’esterno attraverso uno spazio semicircolare si ispira al progetto che Raffaello aveva concepito per villa Madama, sulle pendici di Monte Mario.

Il palazzo è decorato con una bella serie di affreschi al pianterreno e ai piani superiori. Apprezzerai soprattutto il lungo corridoio semicircolare, decorato illusionisticamente in modo da trasformarsi in un… pergolato. Nella Sala dei Sette Colli vedrai delicati paesaggi inseriti in cornici ornate con festoni di fiori e di frutta.

 

CURIOSITÀ: Le terrazze di Villa Giulia ospitano, soprattutto d’estate, diverse manifestazioni culturali, fra cui la proclamazione del più importante premio letterario italiano: lo “Strega”.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su