CASA NATALE DI SAN FRANCESCO, PRESENTAZIONE

Durata file audio: 2.31
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Barbara la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto a una delle meraviglie del mondo, la Casa Natale di San Francesco.

All’esterno della casa natale di San Francesco, in una piazzetta intima e suggestiva, puoi notare una scultura moderna in bronzo che rappresenta i genitori di Francesco.

Di fronte si alza la facciata seicentesca della Chiesa Nuova ma non disperare e fidati di quello che c’è scritto in latino alla sommità del portale che ti traduco: “La casa dei genitori di Francesco è diventata tempio di Dio, mentre il carcere dove fu rinchiuso dal padre è ancora visibile”.

Dopo tutti i monumenti medievali che hai visto finora, sarai forse disorientato: niente rosoni, leoni a custodire la porta o pietre a vista; al loro posto noti una facciata imponente, con un ritmo solenne e monumentale, tipico dell’architettura del Rinascimento. Quindi ora entra e scoprirai che la chiesa è stata costruita sul luogo che la tradizione riteneva fosse quello della casa di Bernardone e Pica, i genitori di Francesco.

Anche l’interno è decisamente diverso dalle chiese che hai visitato finora: quelle erano lunghe e strette, possiamo quindi dire che si sviluppavano in lunghezza mentre questa ha la pianta di una croce, coi quattro bracci uguali, ed è coperta da una grande cupola.

Nei pressi del primo pilastro a sinistra troverai l’ambiente dove si dice che Bernardone abbia incatenato il giovane ribelle sperando di distoglierlo dalla sua vita di penitente e dedito ai poveri e riportarlo alla professione paterna del commercio. All’interno di questa specie di prigione puoi notare anche la statua in legno del santo in preghiera.

Devi sapere che fu la madre a rompere le catene per farlo scappare: aveva infatti capito che Francesco non era pazzo ma solo innamorato di valori più autentici dell’egoistica ricchezza proposta dal padre.

 

Ti saluto con una curiosità: Il vicino oratorio dal nome “San Francesco Piccolino” è ritenuto il luogo dove la madre del Santo l’avrebbe partorito. All’esterno del portale c’è un’altra scritta in latino: "Questo oratorio fu stalla del bove e dell'asinello dove nacque San Francesco, specchio del mondo".

 

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su