SENTIERONE, PRESENTAZIONE

Durata file audio: 2.41
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Paola la tua guida personale ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo: il Sentierone.

Il Sentierone è il luogo del passeggio cittadino, del tempo libero, degli incontri e dello shopping di Bergamo Bassa.

Sorto sull’area della celebre fiera cittadina settecentesca, ne recupera la vivace atmosfera di luogo di incontro e scambi. Proprio come un tempo, qui infatti si svolgono numerose e frequenti manifestazioni ed eventi di ogni tipo con vivaci bancarelle che animano il centro in ogni periodo dell’anno.

Percorri i luminosi archi del Quadriportico con i loro intarsi di marmo e lasciati conquistare dalla vita locale: troverai ristoranti, boutique e negozi di ogni tipo, ti affaccerai su scorci e vicoli di fascino discreto, ti muoverai a tuo perfetto agio e con leggerezza. E per finire, perché non concedersi un caffè o un aperitivo in uno dei locali che animano questo angolo di città?

E se sei appassionato di musica o di teatro ti basta attraversare la strada: il celebre teatro dedicato al grande compositore bergamasco Gaetano Donizetti ti attende.

Il Sentierone fu costruito nel 1620, ma agli inizi del Novecento la zona fu interamente riedificata secondo i disegni dell’architetto Marcello Piacentini. Il Piacentini con la costruzione del cosiddetto Quadriportico, trasformò l’antico viale nell’asse principale di quello che da allora si chiama Centro Piacentiniano, un insieme di eleganti palazzi che ancora oggi sono il fulcro della città bassa.

 

Ora metti in pausa e raggiungi l’adiacente Piazza Vittorio Veneto.

 

La piazza è dominata dalle severe facciate delle banche e dall’obelisco dedicato a Napoleone. La torre che vedi è dedicata ai Caduti, ed è il moderno simbolo della Città. La sua costruzione in pietra, in ideale collegamento con le torri di Bergamo Alta, sancì il trasferimento del centro politico e amministrativo a Bergamo Bassa.

Se sali in cima alla torre, dai suoi 45 metri di altezza godrai di uno straordinario panorama!

 

Ti saluto con una curiosità: Nel 1998 un filo diretto legava la vicina Piazza Dante col reparto Maternità dell’Ospedale cittadino: i genitori erano invitati ad azionare un pulsante per ogni nuova nascita. Quando i lampioni della piazza si illuminavano con luce più intensa significava che in quel momento era nato un bambino!

Scarica gratis MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su