MUSEUMPLEIN , PRESENTAZIONE

Durata file audio: 2.53
Italiano Lingua: Italiano

Ciao, sono Alessandro, la tua guida personale, ed insieme a MyWoWo ti diamo il benvenuto ad una delle meraviglie del mondo: il Museumplein.

La piazza dei Musei, che è il significato della parola olandese Museumplein, è un ampio spazio verde, pubblico, dove sono concentrati tre importanti musei: il Rijksmuseum, il Museo Van Gogh e il Museo Stedelijk, oltre alla sala concerti Concertgebouw.

L'area, originariamente occupata da una fabbrica di candele di cera e da prati paludosi, fu bonificata dopo il completamento del Rijksmuseum nel 1885, con un piano stradale basato sul progetto di Pierre Cuypers, celebre architetto del museo.

Il Museumplein è stato successivamente modificato nel 1999, secondo un progetto dell'architetto paesaggistico Sven-Ingvar Andersson che potrai apprezzare anche tu rilassandoti nelle aree verdi.

Se ti trovi qui in inverno invece potrai vedere come lo stagno vicino al Rijksmuseum viene trasformato in una suggestiva pista di pattinaggio su ghiaccio.

Sul grande prato spiccano i due edifici in cui è sistemato il Museo Van Gogh, il complesso dello Stedelijk Museum, dedicato all’arte del XX secolo e in fondo, la mole del Concertgebouw, letteralmente “edificio per i concerti”. Si tratta di un grande teatro costruito nel 1888, in uno stile simile a quello del Rijksmuseum. La grande sala ovale ospita i rinomati concerti dell’orchestra del Royal Concertgebouw.

La piazza dei Musei si trova al limite del sistema dei canali intorno al centro storico e il quartiere è caratterizzato da eleganti residenze borghesi e da ampi spazi verdi. Il più vasto e animato è il Vondelpark, con una estensione di 45 ettari, il cui accesso è a soli 300 metri dal Rijksmuseum. È uno dei luoghi di ritrovo più amati di Amsterdam per merito dei suoi laghetti, dei giardini di rose, gli storici locali, le aree giochi per i bambini ed i concerti estivi all’aria aperta.

 

Ti saluto con una curiosità: Tra le raccolte presenti presso il Museumplein, la più piccola, ma preziosissima, è quella del Diamant Museum, inaugurato nel 2007 dove la produzione di diamanti è illustrata in ogni fase: dalla formazione geologica, estrazione e trasporto alla lavorazione con diverse sfaccettature. Qui sono esposti alcuni diamanti originali e repliche delle gemme più celebri del mondo.

Scarica MyWoWo! La Travel App che ti racconta le meraviglie del mondo!

Condividi su